Edificio 4 e i tempi dell’edilizia italiana

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Sono partiti i lavori per completare il restauro e recupero dell’edificio 4, attualmente non occupati da anni ed in condizioni di fatiscenza. 

📅 L’iter per i lavori è iniziato nel 2006 ed un primo lotto (est e nord) è stato realizzato tra gli anni 2013 e 2015, destinandolo a uffici, magazzini e laboratori della sezione stradale.

Con la partecipazione a dei bandi ministeriali per l’edilizia universitaria del MUR, si procede ora al completamento dell’opera, che diventerà la sede del Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale (DICA): gli spazi saranno destinati ad ospitare uffici dipartimentali e laboratori di ricerca prevalentemente della Sezione Ambientale del Dipartimento. 

⌛Un po’ di storia

L’edificio 4 è stato realizzato nel 1927, con una grande aula a sviluppo verticale (a gradoni), convertita a sviluppo orizzonale (piana) negli anni ’80.

Ospitava le caldaie a vapore, che alimentavano degli impianti di riscaldamento dell’intero campus. La centrale termica è stata dismessa, ma è rimasta la ciminiera delle caldaie con il serbatoio d’acqua sito a 20 metri d’altezza.

Presentava due corti interne, una quella della ciminiera e un’ulteriore a nord, chiusa nel 1989 per destinarla a uffici. Negli anni ’50 si sono aggiunti l’edificio 4A con i laboratori di idraulica e una soprelevazione. I laboratori dell’edificio presentano un carroponte in acciaio.

🏗️Il Progetto

I lavori puntano al restauro conservativo delle facciate e al recupero formale e architettonico dell’edificio. I lavori mirano al contenimento dei consumi energetici, miglioramento del “comfort” acustico, luminoso e dell’accessibilità degli spazi;  includendo impianti di raffrescamento e di condizionamento dell’aria, una ridistribuzione funzionale degli spazi, la messa a norma dell’edificio dal punto di vista strutturale (antisismico), prevenzione incendi e antinfortunistico.

L’edificio sarà riportato alla configurazione originale, rimuovendo corpi aggiunti e riaprendo l’ulteriore corte nord, con la completa demolizione del corpo che vi era stato costruito. Verrà completato un nuovo piano ammezzato del piano primo, creando nuovi collegamenti verticali, nuovi servizi igienici e sostituendo le coperture, come si può vedere in queste foto più recenti: 

👣 Iter del Progetto

Il progetto, diviso in 2 lotti, ha seguito per il primo un iter complesso.
Iniziando a essere preparato nel 2006, si susseguono poi un’approvazione della Soprintendenza del progetto preliminare nel 2008, il parere di conformità in deroga da parte dei VV.F. del progetto di prevenzione incendi nel 2011,  arrivando all’approvazione del progetto esecutivo relativo alla ristrutturazione del primo lotto da parte della Soprintendenza nel 2012. Questo per il primo lotto, la cui realizzazione si è conclusa nel 2015. 

Ora finalmente, nel 2021, si porta a compimento iniziando la realizzazione del progetto.

Per maggiori domande o curiosità, non esitare a scriverci!

Cerca nel sito

Edificio 4 e i tempi dell’edilizia italiana

Pod non trovato

Pod non trovato