Le ultime News dal Cda

Borse del diritto allo studio 2020/2021 & Nuovo Bando Mobilità Internazionale

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Borse del diritto allo studio 2020/2021

Il Consiglio di Amministrazione ha confermato in data 24/11/2020 il suo impegno nel garantire l’erogazione delle borse del diritto allo studio (DSU) per l’a.a 2020/2021 a tutti gli idonei, mediante un impegno di ateneo pari a 5.9ML.
Tutti i 6823 studenti idonei le cui richieste di borse di studio sono state accolte potranno quindi beneficiare del fondo per la borsa DSU dopo l’approvazione del Bilancio di ateneo il 22 Dicembre!

Nuovo Bando Mobilità Internazionale

Durante lo scorso semestre, insieme agli uffici del Politecnico e al Delegato del Rettore alla mobilità internazionale, abbiamo lavorato come Rappresentanti alla stesura di un nuovo bando di Mobilità. Uno dei principi cardine del programma triennale del Politecnico è infatti la creazione di un Campus Globale: in questa direzione vanno gli sforzi del nostro ateneo nel creare un numero sempre maggiore di opportunità all’estero per gli studenti, e soprattutto il tentativo di riempire sempre di più gli accordi già esistenti.

Per questo motivo, le mobilità per l’a.a. 2021/2022 verranno bandite due volte nel corso del corrente anno accademico:

  • con il Bando recentemente pubblicato, e che chiude l’8 Gennaio a mezzogiorno, vengono bandite tutte le mobilità disponibili per l’a.a. 2021/2022, siano esse mobilità brevi, da svolgere il primo od il secondo semestre, o mobilità di Doppia Laurea.
  • Il secondo Bando verrà pubblicato ad aprile 2021. In esso verranno bandite tutte le mobilità ancora disponibili per l’a.a. 2021/2022, e compatibilmente con le tempistiche organizzative interne delle sedi partner, siano esse mobilità brevi o mobilità di Doppia Laurea, ed eventuali nuove mobilità il cui accordo è stato nel frattempo siglato.

Dato che si è notato che i candidati che partivano per mete inserite come ultime preferenze erano una percentuale molto bassa (<1%), le preferenze massime esprimibili passano da 10 a 6 per la mobilità breve e da 6 a 3 per la doppia laurea: questo per assicurare una scelta più consapevole delle sedi. Se, tuttavia, si tiene conto che i bandi saranno 2 nel corso dell’anno, le preferenze totali esprimibili sono rimaste invariate per la Doppia Laurea e sono aumentate a 12 per la Laurea Trienale.

Per la mobilità breve, essere accettati in una delle proprie prime 3 scelte impedisce di partecipare alle graduatorie successive: quindi o si rifiuta la mobilità o si accetta. Per la doppia laurea, questo vale per le prime due scelte.

Data la specificità e diversità dei programmi di mobilità breve e di Doppia Laurea, sono stati reintegrati i tre punti bonus per la quest’ultima anche per coloro i quali hanno partecipato in precedenza a un programma di mobilità.

Per quanto riguarda ingegneria la formazione delle graduatorie rimane invariata rispetto agli anni scorsi, con il Grado come unico indice di merito e posizionamento.
Per AUIC e Design si è pensato di dare un bonus alla idoneità rispetto alla prima preferenza espressa. Lo studente avrà un punteggio col quale concorrerà alla selezione sulla di essa e il punteggio col quale concorrerà eventualmente alle selezioni sulle altre preferenze espresse non terrà conto della valutazione di idoneità ricevuta (compresa fra 0 e 3 punti) sulla prima preferenza.

Abbiamo lavorato a lungo alla stesura di questo nuovo bando, implementando sia i suggerimenti degli studenti che i dati dell’Ateneo. Il bando prevede 4 edizioni, diverse in base alla Scuola di riferimento. Dati i cambiamenti apportati – che sono molti – vi invitiamo perciò a leggerlo nella sua interezza al seguente link: https://www.polimi.it/servizi-e-opportunita/studiare-allestero/mobilita-per-studio/bando/
e a scriverci in caso riscontraste problemi o voleste avere dei chiarimenti.

Tecla Trifilò – Rappresentante degli Studenti in Consiglio di Amministrazionetecla.trifilo@mail.polimi.it

Cerca nel sito