La Bovisa del futuro

La Bovisa del futuro

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Gli organi di Governo del Politecnico di Milano nelle riunioni di aprile hanno approvato un grande progetto: “LA GOCCIA E IL DISTRETTO DI BOVISA – PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE de IL PARCO DEI GASOMETRI”, trovate in conclusione dell’articolo qualche immagine.

Il recupero dei Gasometri rappresenta una straordinaria ed imperdibile opportunità per il Politecnico e per Milano.

Un progetto di innovazione tecnologica, di infrastrutturazione urbana, di implementazione universitaria, realizzato all’interno di un’area fortemente connotata nel contesto urbano e nel panorama della Città metropolitana milanese.

Un progetto di innovazione architettonica e di design, che conserva e valorizza le testimonianze storiche materiche e tecnologiche delle strutture esistenti, integrandole in una dotazione tipologica, tecnologica e prestazionale all’avanguardia.

Il progetto di riqualificazione del “Parco dei gasometri” possiede tutte le caratteristiche per poter permettere che anche a Milano si realizzi un Distretto paragonabile ai più famosi a livello internazionale, capace di raggiungere quella dimensione indispensabile ad abilitare dinamiche virtuose.

Per effetto dell’elevato valore iconico dei Gasometri e sulla scorta di molti esempi positivi esistenti nel contesto europeo, diverranno straordinari contenitori di alcune delle funzioni trainanti il mondo dell’innovazione, dell’imprenditoria, della formazione e della cultura.

l Parco dei gasometri non è solamente uno spazio aperto verde, ma è un Parco all’interno del quale prende forma l’attività, l’interazione, lo scambio tra Università e Città; un luogo dotato di attrezzature sportive non per la competizione ma per lo sport inteso come attività sociale, di svago e di aggregazione.

Il primo gasometro, posto a Nord dell’area, è destinato ad ospitare attività connesse alla pratica sportiva in circa 10.000 mq e comprende diverse tipologie di sport sia indoor che outdoor.

Disposto su 4 livelli presenta al piano interrato -4,20 ml una vasca da 16×25 ml che permette l’omologazione per le competizioni regionali e nazionali di pallanuoto e nuoto, e una vasca a carattere ludico della misura di 6×11 ml. Al medesimo livello sono previsti quattro blocchi di spogliatoi a supporto delle attività natatorie. Il livello 0,00, organizzato e suddiviso secondo le diverse tipologie di fruitori, è quello dedicato alle connessioni dirette verso il Parco. Il terzo livello rappresenta il vero e proprio “palazzetto” dove è possibile praticare sport di squadra (pallacanestro, pallavolo e calcio a 5) con una tribuna che può ospitare fino a circa 500 posti.

Il quarto livello contiene due campi da paddle, con relativi spogliatoi, e una mensa per 150 coperti, mentre l’ultimo livello ospita un campo outdoor multifunzionale in una cornice disegnata da terrazze verdi ed uno spazio bistrot per 60 coperti.

Il secondo gasometro è un vero e proprio incubatore di imprese di circa 14.000 mq, che elegge la sua accattivante immagine ad elemento attrattivo di marketing territoriale strategico.

Costituito da sette livelli, il nuovo edificio è organizzato attraverso quattro volumi per il collegamento verticale (al cui interno sono posti i vani scala con ascensori e blocco di servizi igienici) che suddividono in maniera simmetrica la superficie del gasometro.

I primi due livelli raggiungono la quota del basamento metallico opaco esistente ed accolgono le funzioni più pubbliche: Auditorium di 300 posti a doppia altezza, Spazio flessibile per eventi e mostre, Aule meeting, Aule per la formazione ed alcuni spazi di lavoro collettivo.
Il terzo livello del nuovo edificio è interamente dedicato agli impianti ed alle attrezzature tecniche, qui allocate per poter organizzare la copertura dell’edificio con spazi verdi e dotazioni a terrazzo per la sosta all’aria aperta.

All’interno del quarto, del quinto e del sesto livello trovano posto gli uffici per le start up e le imprese in una organizzazione planimetrica flessibile e funzionale che lascia ampi spazi organizzativi per la personalizzazione dei locali, presentando sia open-space che una dotazione di uffici a conformazione più chiusa.

Il settimo livello denominato “Giardino” presenta una dotazione con ampi spazi per il lavoro informale, singolo o in gruppo, in una cornice disegnata da terrazze verdi ed un bar caffetteria.

Speriamo vi abbiano interessato le ultime novità, per qualunque domanda o semplice curiosità siamo a disposizione!

Un caro saluto

Cerca nel sito

La Bovisa del futuro

Pod non trovato

Pod non trovato