Proposte di potenziamento dei programmi Erasmus

Proposte di potenziamento dei programmi Erasmus

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Lunedì mattina 8 febbraio 2010, si discuterà finalmente in giunta OCD delle proposte di miglioramento dell’internazionalizzazione verso università importanti.

Ecco i punti fondamentali che saranno presentati e discussi:

  • Criteri di ricerca e scelta di Università partner – utilizzo di un ranking internazionale delle università
    • Utilizzo del ranking del Times Q.S. in modo da avere un parametro unico di riferimento per stabilire il livello delle varie università.
  • Avvio di partnership con università americane e inglesi con ranking elevato
    • Il problema principale con università quali Harvard e MIT è che chiedono il pagamento della retta da parte dello studente. Si sono però già avviati contatti con altre università americane che presto sfoceranno in accordi.
  • Monitoraggio delle performance degli studenti in uscita e ingresso
    • creazione di questionari, da sottoporre agli studenti al loro rientro, strutturati in modo da poter raccogliere pareri rilevanti
    • raccolta e analisi delle corrispondenze tra media voti politecnico, media voti estero, ranking università estera
    • creazione di fasce di merito dove si dimostra una corrispondenza tra “voti più bassi causa università più impegnativa” e “ranking elevato”
  • Conversione dei voti e incentivo a scegliere università prestigiose come mete degli scambi internazionali
    • Data l’impossibilità nell’applicare correzioni direttamente alla convalida dei voti in quanto in contrasto con le regole ERASMUS, vi è la possibilità di intervenire con un bonus punti sul voto di laurea per quegli studenti che hanno scelto come meta un’università con ranking elevato e che ricadono nelle fasce correttive.
  • Unificazione dei criteri di convalida crediti e convalida voti e semplificazione meccanismi burocratici per la convalida delle equivalenze
    • deve essere chiaro che lo studente non debba più andare dai professori per ottenere la convalida delle equivalenze dei corsi;
    • il colloquio integrativo è ABOLITO;
    • si suggerisce alle commissioni addette all’approvazione dei learning agreements, di presentare dei “piani di studio consigliati” per ogni università straniera tra cui lo studente possa scegliere.
    • nel caso lo studente scelga una meta in cui deve pagare la retta, prima della partenza deve essere specificata la cifra da sostenere;
    • rientro: unificazione delle modalità di riconoscimento crediti-voti per tutte le facoltà di ingegneria

Non so di preciso la forma in cui sarà presentato il tutto, anche perché si tratta di interventi di una certa rilevanza che richiedono parecchia attenzione e supervisione.

So per certo che si è FINALMENTE fatto un passo importante per favorire e incentivare gli studenti verso sedi estere di prestigio!

Cerca nel sito

Proposte di potenziamento dei programmi Erasmus

Pod non trovato

Pod non trovato